Che lingua parlavano gli antichi Egizi?

Non sappiamo come suonasse la lingua dei faraoni. Si sa solo che apparteneva al ceppo linguistico delle lingue afro-asiatiche ed era imparentata con quelle berbere e semitiche. E si ipotizza che alcuni termini egizi sopravvivano nella lingua liturgica dei Copti (i cristiani d’Egitto).
Qualche indicazione viene tuttavia dalla scrittura (le prime testimonianze scritte risalgono all’incirca al 3200 a. C.). Le preghiere e i riti sacri, per esempio, ci sono stati tramandati grazie ai geroglifici. Questi ultimi sono una via di mezzo fra pittogrammi (segni che indicano oggetti o concetti) e segni fonetici (gli egittologi li definiscono logogrammi). A ogni simbolo corrispondeva infatti anche un suono.

Nel senso: come suonavano i geroglifici?
FOCUS.IT
Precedente Cosa dite, gli accoglienti svedesi adesso avranno capito che non è la Russia il nemico alle porte? - Rischio Calcolato Successivo I FURBETTI DELLA COMMISSIONE - Un'Europa diversa