L’imperatore Caracalla vittima della congiura di Macrino – MediterraneoAntico

Alla morte di Settimio Severo, gli successero i figli M. Aurelio Antonino, meglio noto con il soprannome Caracalla (derivatogli dal cappuccio indossato sotto la tunica), e Geta.Questa nuova diarchia ebbe durata breve perché Caracalla, spregiudicato e violento, non esitò a far assassinare il fratello.Il nome di Caracalla è sicuramente passato alla storia perché legato ad un provvedimento famoso: la Constituzio antoniniana in cui si disponeva la concessione della cittadinanza romana a tutti gli abitanti dell’impero.L’8 aprile 217, venne assassinato a Carre, in Siria, durante una congiura militare, senza di fatto aver pensato mai a nominare un suo successore. Come imperatore, fu nominato il prefetto al pretorio Macrino, uno dei capi della congiura.

per leggere l’articolo cliccare qua sotto
Sul piano della politica estera, anche Caracalla non si sottrasse all’idea di…
MEDITERRANEOANTICO.IT|DI ALESSANDRA RANDAZZO
Precedente Terza Roma: il destino della geopolitica russa Successivo Cosa dite, gli accoglienti svedesi adesso avranno capito che non è la Russia il nemico alle porte? - Rischio Calcolato